ADDETTO CONDUZIONE IMPIANTI TERMICI di potenza superiore a 232 kW: PATENTINO SECONDO GRADO (escluso generatori di vapore) | MARZO/GIUGNO 2021 >>>FORMAZIONE A DISTANZA<<<
18
Feb

ADDETTO CONDUZIONE IMPIANTI TERMICI di potenza superiore a 232 kW: PATENTINO SECONDO GRADO

CNA FORMAZIONE - ECIPA LOMBARDIA La formazione per far volare la tua impresa

Il conduttore di impianti termici svolge attività di conduzione degli impianti di potenza superiore a 232 kW. Applica procedure di attivazione e conduzione dell’impianto termico, garantendo il controllo della funzionalità della centrale termica e dei suoi componenti attraverso la verifica dei parametri di regolazione intervenendo, quando necessario, sugli strumenti di regolazione.

Il corso è indirizzato agli operatori del settore o aspiranti tali: installatori, manutentori, terzi responsabili, che desiderano ottenere il patentino di secondo grado conduttore impianti termici di potenza superiore a 232 kW.

Questo percorso formativo (articolato secondo il DdUO 1861 del 7 marzo 2012, che regolamenta i percorsi abilitanti all’esercizio dell’attività di conduttore impianti termici) consente agli allievi di acquisire le conoscenze necessarie per sostenere l’esame per il patentino di abilitazione di 2° grado.

Requisiti di ammissione al corso: età non inferiore ai 18 anni; diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media). Per gli stranieri: è richiesta una buona conoscenza della lingua italiana e, in caso di titolo di studio conseguito all’estero, deve essere fornita dichiarazione attestante il valore di tale titolo in rapporto al sistema di istruzione italiano.

Il patentino ha validità su tutto il territorio nazionale.

La frequenza è obbligatoria fino al raggiungimento di almeno l’80% del monte ore corso (al massimo 18 ore di assenza, per l’ammissione all’esame)

Il corso è organizzato in 23 incontri, mono o bisettimanali, in orario diurno

Calendario:

  • venerdì 19 marzo (09:00-13:00)
  • mercoledì 24 marzo (14:00-18:00)
  • venerdì 26 marzo (09:00-13:00)
  • giovedì 1 aprile (14:00-18:00)
  • giovedì 8 aprile (09:00-13:00)
  • venerdì 9 aprile (09:00-13:00)
  • martedì 13 aprile (14:00-18:00)
  • lunedì 19 aprile (14:00-18:00)
  • mercoledì 21 aprile (09:00-13:00)
  • giovedì 29 aprile (14:00-18:00)
  • giovedì 6 maggio (09:00-13:00)
  • martedì 11 maggio (09:00-13:00)
  • giovedì 13 maggio (14:00-18:00)
  • lunedì 17 maggio (14:00-18:00)
  • giovedì 20 maggio (14:00-18:00)
  • martedì 25 maggio (14:00-18:00)
  • giovedì 27 maggio (09:00-13:00)
  • venerdì 28 maggio (09:00-13:00)
  • venerdì 4 giugno (09:00-13:00)
  • martedì 8 giugno (14:00-18:00)
  • mercoledì 16 giugno (09:00-13:00)
  • venerdì 18 giugno (09:00-13:00)
  • lunedì 21 giugno (09:00-13:00)

• Elementi di termotecnica; La combustione; Tecniche di riscaldamento dell’acqua;
• Caratteristiche e tipologie degli impianti termici; Dispositivi di controllo e sicurezza
• Tecniche di regolazione dell’impianto; Tecniche di controllo delle emissioni inquinanti; Tecniche di analisi del consumo energetico
• Normativa di settore
• Elementi di manutenzione impianti termici

92 ore

L’edizione è pianificata a distanza in modalità sincrona, con videolezioni in diretta che consentono interazione tra docente e partecipanti: si valuterà, sulla base dell’andamento dell’emergenza Coronavirus, l’eventuale passaggio a lezioni in presenza.

Modalità formative:

  • 84 ore formazione teorica
  • 8 ore esercitazioni  su prototipi e su schemi di configurazione

Tutta la parte teorica e le esercitazioni su schemi di configurazione viene svolta a distanza; la visita alla centrale termica – non obbligatoria per il percorso – sarà possibile solo in caso di rientrata emergenza sanitaria e di reperimento di locale idoneo.

Il corso ha una durata complessiva 92 ore, è organizzato in 23 incontri, mono o bisettimanali, di 4 ore ciascuno, in orario diurno (09:00-13:00 oppure 14:00-18:00)

L’esame finale si svolge in sede di corso, con apposita commissione nominata dalla Città Metropolitana di Milano: durante il corso viene fissata la data di realizzazione della sessione d’esame.

Al termine del corso viene rilasciato da ECIPA LOMBARDIA l’attestato   di frequenza al corso: la frequenza è obbligatoria fino al raggiungimento dell’80% del monte ore formazione, condizione minima anche per l’ammissione all’esame.

Il Patentino viene rilasciato dalla Città Metropolitana di Milano.

QUOTA PARTECIPAZIONE CORSO A PAGAMENTO
ASSOCIATI CNA: € 1.000,00 + iva
NON ASSOCIATI CNA: € 1.200,00 + iva    >>>Attenzione: l’impresa può aderire a CNA sottoscrivendo la TESSERA PROMOZIONALE INGRESSO NUOVI SOCI ANNO 2019 a € 100,00 (esente iva), usufruendo della quota di partecipazione al corso di cui sopra

L’iscrizione viene confermata con un acconto di € 200,00+iva: tale importo sarà restituito in caso di annullamento del corso da parte nostra: non potrà essere rimborsato per mancata partecipazione da parte del cliente. Il saldo è da corrispondere alla conferma di attivazione del corso e comunque prima dell’inizio del corso stesso.

POSSIBILITA’ DI FINANZIAMENTO

chiedi al momento del corso quali possono essere le possibilità di finanziamento attive:

FONDARTIGIANATO |>>> per i dipendenti
Abbiamo ottenuto, per questo percorso abilitante, l’approvazione di finanziamento tramite voucher formativi, di cui possono usufruire le imprese iscritte al Fondo Interprofessionale FONDARTIGIANATO per la partecipazione al corso da parte dei propri dipendenti (fino ad un massimo di 3 per azienda). Il finanziamento va a copertura dell’intera quota corso.

FONDIMPRESA |>>> per i dipendenti
Le imprese aderenti a Fondimpresa possono fare partecipare il/i proprioi/dipendente/i al percorso formativo attingendo al proprio conto formazione, nella misura disponibile.

Le imprese che non sono iscritte a nessun Fondo Interprofessionale possono aderire a FONDARTIGIANATO in qualsiasi momento ed usufruire da subito del finanziamento: l’iscrizione ai Fondi Interprofessionali non comporta alcun costo aggiuntivo per l’azienda, in quanto il contributo viene comunque versato, a favore dell’Inps. E’ possibile anche il passaggio da un Fondo Interprofessionale all’altro mediante revoca, destinando successivamente il contributo al nuovo Fondo.

ELBA (Ente Lombardo Bilateriale per l’Artigianato) |>>> per i titolari
I titolari delle imprese iscritte all’ELBA possono usufruire dei seguenti contributi:
– rimborso del 30% della quota di partecipazione al corso (massimo € 200,00)
rimborso del 50% della quota di partecipazione al corso (massimo € 520,00) se il titolare partecipa contestualmente al proprio dipendente a formazione professionale realizzata con Fondartigianato.

Contattaci per informazioni.

Sede Operatore: ECIPA LOMBARDIA – Via Marco D’Aviano, 2 – MILANO (zona Piazzale Loreto)

Contattare Daniela Giudici  danielagiudici@ecipalombardia.it – tel 02 27 000 612