La riforma del Responsabile Tecnico Gestione Rifiuti

Dal  settembre 2014 è in vigore il nuovo regolamento dell’Albo Gestori  Ambientali (Decreto Ministeriale 120/2014) che ha definito:

  • i requisiti del Responsabile Tecnico consistenti in: idonei titoli di studio – esperienza maturata in settori di attività per i quali è richiesta l’istruzione – idoneità mediante verifica della preparazione (art 12 – comma a) b) c) e art 13) 
  • i compiti e le responsabilità del Responsabile Tecnico: Compito del responsabile tecnico è porre in essere azioni dirette ad assicurare la corretta organizzazione della gestione dei rifiuti da parte dell’impresa nel rispetto della normativa vigente e di vigilare sulla corretta applicazione della stessa (art 12 comma 1); Il responsabile tecnico svolge la sua attività in maniera effettiva e continuativa ed è responsabile dei compiti di cui al comma 1 (art 12 comma 2).

Il nuovo regolamento è diventato completamente operativo con l’entrata in vigore, il 16/10/2017, delle seguenti delibere che ne permettono l’effettiva applicazione:

  • 06 del 30/05/2017 che definisce i requisiti del responsabile tecnico, di cui agli art 12 e 13 del decreto n. 120
  • 07 del 30/05/2017 che definisce i criteri e delle modalità di svolgimento delle verifiche, di cui agli art 12 e 13 del decreto n. 120 (l’allegato “B” è sostituito da quello dalla successiva delibera n. 10 del 28/11/2017)
  • 10 del 28/11/2017 che aggiorna il calendario degli esami e sostituisce l’allegato “B” della delibera n. 7 in materia di modalità di svolgimento delle delibere
  • circolare n. 59 del 12/01/18, applicazione disposizioni delibera n. 6 DEL 30/05/17

A partire dal dicembre 2017 L’Albo Gestori istituisce periodicamente le sessioni d’esame per la verifica  iniziale della  preparazione  del soggetto e la conseguente dichiarazione di idoneità del Responsabile Tecnico, requisito obbligatorio richiesto per l’iscrizione al ruolo.

A partire dal gennaio 2021 saranno invece periodicamente  istituite dall’Albo Gestori le sessioni d’esame per la verifica  di aggiornamento,  che avrà validità quinquennale,  volta  a garantire il necessario aggiornamento e il mantenimento dell’idoneità al ruolo.

Attenzione!

Dal 15 ottobre 2017 non è quindi più sufficiente, per l’iscrizione al ruolo, la presentazione dell’attestato di idoneità ottenuto con il corso di formazione obbligatorio (secondo la precedente normativa). Solo i soggetti che a tale data già ricoprivano l’incarico di Responsabile Tecnico di impresa iscritta all’Albo oppure che avevano già presentato istanza di iscrizione, saranno esonerati dalla verifica iniziale: questi soggetti saranno obbligati solo all’aggiornamento quinquennale.

Sarà dispensato dalle verifiche il legale rappresentante dell’impresa che abbia ricoperto e ricopra contemporaneamente anche il ruolo di responsabile tecnico e che, al momento della domanda, abbia maturato un’esperienza almeno ventennale.


ECIPA Lombardia continua a promuovere la qualificazione dei Responsabili tecnici di imprese iscritte all’Albo Gestori Ambientali, con seminari e corsi di approfondimento e aggiornamento, sistemi di consulenza specializzata e con corsi formativi specialistici di preparazione alle verifiche iniziali e di aggiornamento.


Corsi preparatori agli esami in programma nel periodo:  aprile – maggio 2018


Per info: Daniela Giudici
02.27.000.612
news@ecipalombardia.it